Imf Genova

VIII Edizione 12 - 15 Luglio 2018

Corpo Bandistico Pontolliese

corpobandisticopontolliese

Italia - Ponte dell'Olio

Il Corpo Bandistico Pontolliese affonda le sue origini nel 1752 nel borgo allora denominato Ponte-Albarola, oggi Ponte dell’Olio, infatti scritti dell’epoca segnalano la presenza in zona di un gruppo di musici denominati “Pifferai di Ponte-Albarola”. Negli anni dell’800 il sodalizio diventa a tutti gli effetti organo comunale coordinato dal Sindaco e dagli Amministratori che, attraverso un Maestro, lo dirigono e lo gestiscono. La prima uniforme della quale é rimasta traccia risale al 1920, ed era costituita da giacca e calzoni neri e da una “feluca piumata” come berretto. L’organico era composto da circa 25-30 musicanti.Negli anni del dopoguerra il Corpo Bandistico si ricostituiva, dopo la pausa dovuta alle vicende belliche, e, senza alcuna uniforme, riprendeva lentamente la sua attività presenziando alle cerimonie civili e religiose del paese e delle località vicine. A partire dagli anni ’60 fino ai giorni nostri il gruppo, come Fanfara, viene chiamato a rappresentare ufficialmente la sezione Alpini della provincia di Piacenza in tutte le adunate Nazionali, adottando una divisa paramilitare alpina. Nel 1965, con enorme sforzo e con il contributo di tutta la popolazione di Ponte dell’Olio, si confezionava un’uniforme di colore blu. Nel 1969 il Corpo Bandistico, rinvigorito dall’entusiasmo e da nuove energie, primo in provincia di Piacenza, si fa precedere da un esiguo numero di Majorettes; confeziona inoltre una seconda uniforme, di colore rosso, dalla foggia tipicamente folcloristica, che meglio si adatta alle manifestazioni di piazza. Negli anni successivi riscuote successo ed ammirazione, incrementa il gruppo Majorettes e varca i confini regionali con molteplici esibizioni in varie località; il colore e la foggia dell’uniforme sono complici dell’appellativo “Giubbe Rosse”, che ora é divenuto il secondo nome del Corpo Bandistico.